Milano maglia nera d'Europa dopo deludenti dati Usa. A Wall Street futures in deciso calo

Inviato da Alberto Bolis il Mar, 02/08/2011 - 14:49
Piazza Affari non cambia tono dopo i dati Usa non certo esaltanti e si conferma ancora una volta la peggiore tra le principali piazze finanziarie del Vecchio Continente. Negli Stati Uniti il reddito personale di giugno ha mostrato un rialzo dello 0,1%, mentre le spese personali sono calate dello 0,2%. Per entrambe le rilevazioni gli analisti avevano pronosticato un balzo dello 0,2%. E così a Milano il Ftse Mib cede l'1,50% a 17.454 punti e il Ftse All Share arretra dell'1,48% a quota 18.175. Ribassi più contenuti per Francoforte (-0,80%), Parigi (-0,90%), Londra (-0,80%) e Madrid (-1,15%). In deciso calo anche i futures sugli indici della Borsa di New York: il contratto sullo S&P 500 cede l'1,47%, quello sul Dow Jones l'1% e quello sul Nasdaq l'1,23%.
COMMENTA LA NOTIZIA