1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Milano chiude sotto la parità, balzo di Telecom alla vigilia dei conti -1-

QUOTAZIONI Telecom Italia
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in moderato ribasso. I dubbi sulla ripresa dell’economia restano comunque elevati nonostante i dati macro americani di oggi superiori alle attese: secondo ADP negli Stati Uniti sono stati creati 43 mila posti di lavoro nel settore privato (consensus +30 mila), mentre l’indice Ism non manifatturiero è salito a 54,3 punti dai 53,8 di giugno. Nel frattempo sono sempre le trimestrali ad accendere l’attenzione degli investitori. In questo quadro a Piazza Affari il Ftse Mib ha ceduto lo 0,15% a 21.466 punti e il Ftse All Share è arretrato dello 0,07% a quota 21.914.

Telecom Italia grande protagonista sul paniere principale con un rialzo del 2,13% a 1,053 euro. Questa mattina è stato raggiunto con i sindacati l’accordo sugli esuberi annunciati dal gruppo tlc dopo una riunione fiume iniziata ieri presso il ministero dello Sviluppo economico. L’intesa prevede la mobilità ordinaria per 3.900 dipendenti nel biennio 2010-2012, mentre per altri 2.200 lavoratori si è scelto i percorsi di formazione con contratti di solidarietà. Ma Telecom è sotto i riflettori del mercato anche perché domani alzerà il velo sui conti dei primi sei mesi dell’anno. Gli analisti si aspettano una conferma del trend del primo trimestre con ricavi (a 13,23 miliardi da 13,32 miliardi) ed Ebitda (5,71 miliardi da 5,62 miliardi) stabili, grazie alla strategia di taglio dei costi. Per contro, le previsioni parlano di una solida performance sul mercato brasiliano.