1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Milano chiude positiva una seduta poco mossa, bene Exor e Finmeccanica -2-

QUOTAZIONI Exor
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Exor ha svettato sul paniere principale con un rialzo del 3,90% a 13,58 euro, mentre Fiat è salita dell’1,77% a 8,92 euro. Il mercato guarda con attenzione alla situazione dello stabilimento di Pomigliano dove, secondo il business plan del Lingotto, dovrebbe partire nel 2011 la produzione della nuova Panda. Oggi il presidente del gruppo torinese, John Elkann, ha dichiarato di augurarsi “un esito positivo” dal confronto con i sindacati. Più ottimista il leader della Cisl, Raffaele Bonanni, secondo cui l’accordo è “in dirittura d’arrivo”.

Rimbalzo di Finmeccanica dopo lo scivolone di venerdì, quando il titolo aveva perso il 3,2%. Diversi organi di stampa, venerdì mattina, avevano scritto di un’inchiesta avviata ai danni di Finmeccanica da parte della Procura di Roma su presunti fondi neri accantonati grazie all’attività di società collegate alla holding. Durante il fine settimana, la Procura di Roma ha precisato che non sono in corso verifiche sul presidente e amministratore delegato, Pier Francesco Guarguaglini, e non sono nemmeno state disposte perquisizioni ai danni di Finmeccanica. Il titolo ha reagito bene in Borsa arrivando a guadagnare il 2,30% a 8,69 euro.

Telecom Italia è finita sul fondo del listino dopo tre sedute consecutive di guadagni. Il titolo del gruppo tlc ha ceduto l’1,86% a 0,95 euro. Tra i peggiori anche Eni (-0,98% a 15,20 euro) e Buzzi Unicem (-1,16% a 8,93 euro).