Milano chiude in ribasso depressa da Trichet e Wall Street

Inviato da Redazione il Gio, 02/11/2006 - 17:49
Piazza Affari chiude in negativo, ma sopra i minimi di giornata. Dopo una prima parte di giornata sopra la parità, gli indici milanesi hanno risentito dapprima delle parole del presidente della Bce, Jean Claude Trichet, che, dopo aver lasciato i tassi d'interesse invariati al 3,25%, ha prospettato nuovi rialzi ai tassi d'interesse, e successivamente di deludenti dati macroeconomici provenienti dagli Stati Uniti. Milano ha così seguito verso il basso Wall Street, per poi riprendersi solo parzialmente nel tardo pomeriggio. Il Mibtel ha chiuso con un -0,29% a 30449 punti, mentre lo S&P/Mib ha lasciato sul terreno lo 0,43% a 39582 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA