1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Milano chiude in netto rialzo, banche protagoniste alla vigilia degli stress test -2-

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Fiat (+2,12% a 9,87 euro) ancora protagonista all’indomani del test dei conti e dell’annuncio della maxi riorganizzazione che porterà la società a dividersi in due. Stamattina diversi broker hanno promosso il Lingotto: gli esperti di Unicredit e Societé Generale hanno alzato il rating a buy dal precedente hold sulla casa auto di Torino, mentre gli analisti di Nomura hanno ritoccato il target a 11 euro dal precedente 10,5 euro. Ma le notizie su Fiat non sono ancora finite. “La Fiat produrrà la nuova monovolume Lo in Serbia. Il nuovo insediamento partirà subito e prevede un investimento complessivo da un miliardo di euro, di cui 350 milioni circa dal Lingotto, per una produzione di 190 mila unità l’anno che sostituirà la Multipla, la Musa e l’Idea che attualmente vengono fatte a Mirafiori”, ha dichiarato l’Ad Sergio Marchionne.

Mediaset (+3,07% a 4,78 euro) ha continuato ad essere uno dei temi caldi della Borsa di Milano, sostenuta dall’upgrade da sell a neutral ricevuto da Goldman Sachs (target price confermato a 5,60 euro), alla luce di una valutazione più adeguata rispetto ai competitor a seguito della recente sottoperformance. A far diventare più ottimista il broker è soprattutto il trend della raccolta pubblicitaria, che sta crescendo più delle attese del mercato con un livello di Nar in crescita del 5% nel primo e nel secondo trimestre 2010, nonostante l’impatto negativo dei Mondiali di calcio a giugno. Restano tuttavia alcune fonti di preoccupazioni per il gruppo, prime fra tutti il trend negativo dell’audience che risente del passaggio in digitale.