Microsoft: vendute oltre 100 milioni di licenze di Windows 8, scatta l'ora dell'aggiornamento

Inviato da Daniela La Cava il Mar, 07/05/2013 - 10:34
Quotazione: MICROSOFT CORPORATION
Microsoft ha annunciato di avere venduto oltre 100 milioni di licenze di Windows 8, l'ultimo sistema operativo lanciato lo scorso ottobre. Sono questi i nuovi numeri forniti da Tami Reller, direttore finanziario e marketing della divisione Windows. Reller ha precisato che questa cifra è superiore a quota 60 milioni indicato a gennaio, e include sia le licenze per i nuovi tablet o pc sia gli aggiornamenti. 

Il colosso di Redmond ha inoltre anticipato che presenterà un aggiornamento del prodotto di punta del gruppo tecnologico americano da lanciare entro fine anno, pronto per essere negli scaffali dei negozi in tempo per l'avvio della stagione dello shopping natalizio. Una revisione dettata dalle difficoltà incontrate dagli utenti nell'utilizzare l'ultima piattaforma. C'è chi, come il "Finacial Times" in edicola oggi, l'ha definito un vero e proprio "fiasco" per un prodotto di largo consumo paragonabile a quello della "New Coke" di circa 30 anni fa.

Lo scarso successo del prodotto è da rintracciare anche nelle pessime performance registrare recentemente dal segmento dei pc a livello mondiale e al tempo stesso nelle deludenti vendite del tablet Surface. Secondo i dati preliminari diffusi a inizio maggio dalla società di analisti IDC nei primi mesi del 2013 Microsoft ha venduto 900 mila pezzi di Suface, mentre a livello mondiale sono stati venduti complessivamente 49,2 milioni di esemplari nel primo trimestre. 

Verranno modificati alcuni "elementi chiave" già quest'anno. Reller ha dichiarato che Windows Blue, nome in codice dell'aggiornamento di Windows 8, verrà pensato e rivisto per la nuova generazione di tablet e pc". Blue avrà "le più recenti innovazioni su form factor ", ma anche "migliori prestazioni e autonomia". 
Questo aggiornamento rappresenterà l'occasione per Microsoft per dare una risposta ai feedback arrivati dalla propria clientela e dai propri utenti. Secondo quanto afferma Reller Windows Blue , dal punto di vista societario, fa parte di un più ampio sforzo di migliorare i dispositivi e servizi targati Microsoft.  

COMMENTA LA NOTIZIA