1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Microsoft e Google nel mirino di Deutsche Bank

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nel mirino di Deutsche Bank finiscono oggi due colossi della tecnologica America: il gigante dei software Microsoft Corp e il gruppo internet che ha rivoluzionato il modo di fare pubblicità online Google. Gli analisti della banca tedesca hanno abbassato il target price su Microsoft del 19%, portandolo a 22 dollari dai precedenti 27 dollari, dopo la pubblicazione dei risultati del quarto trimestre da parte della società. Numeri che hanno mancato le attese del mercato. “La debolezza ha toccato tutte le attività, dal momento che consumatori e attività stanno soffrendo a causa delle vendite in flessione nell’Information Tecnology”, si legge nella nota. Nonostante questo Deutsche Bank sostiene che Microsoft resta un’azione interessante sotto il profilo dei multipli P/E. Passando a Google anche in questo caso il broker ha preso l’accetta e tagliato del 19% il target price sul gruppo americano, portandolo a quota 390 dollari dei precedenti 480. Il motivo? Il potenziale peggioramento dell’economia globale e il conseguente impatto negativo sulla pubblicità online sono le ragioni che adducono alla banca.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RATING

Ferrari: Standard Ethics migliora il rating

Promozione in arrivo per Ferrari da Standard Ethics. Il rating sul gruppo di Maranello è stato alzato da “E” a “E+”. “Il nuovo piano industriale tiene in considerazione alcune strategie …

Riviste anche stime Italia

UE: S&P taglia stime PIL al 2% per il 2018

L’euro rimarrà probabilmente debole contro il dollaro statunitense fino alla metà del 2019. Lo dicono oggi gli economisti di S&P nelle loro ultime prospettive economiche per l’Europa in cui tagliano …

ANALISTI ALZANO TARGET

Exor corre a +1%, Ubs conferma Buy con tp salito a 79 euro

Acquisti sul titolo Exor che si uniforma al buon umore dell’equity italiano. Il titolo della holding degli Agnellio segna un progresso dell’1% a quota 58,35 euro. Oggi gli analisti di …