Michelin con un calo di 10 punti percentuali spinge al ribasso il comparto auto

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Con gli indici europei di poco sotto la parità (+0,09% per Londra, -0,04% per il Dax, -0,1% del Cac40 e -0,25% del Ftse Mib) spicca il calo di quasi l’1,3% messo a segno dall’indice Stoxx Europe 600 Optimised Automobiles & Parts, che copre le aziende del comparto auto in 16 Paesi europei. Ad appesantire l’andamento del settore il tonfo di Michelin, che sul listino francese ha perso il 10,2% scendendo a 58,6 euro.

Il gruppo transalpino di pneumatici ha lanciato un aumento di capitale da circa 1,2 miliardi di euro. Le azioni saranno offerte in opzione ai soci in ragione di 2 nuove azioni ogni 11 possedute, al prezzo di 45 euro, nel periodo tra il 30 settembre e il 13 ottobre prossimi. Tale operazione è stata voluta dal gruppo per finanziare l´accelerazione del suo sviluppo. La società, infatti, prevede di realizzare un incremento degli investimenti annuali di gruppo che dal 2011 si avvicineranno a quota 1,6 miliardi.

Profondo rosso anche per Renault (-1,65%) e per Peugeot (-2,36%). Sul Ftse Mib una delle performance peggiori è stata realizzata da Pirelli, che ha lasciato sul campo l’1,26%. Debole anche Fiat, in rosso dello 0,72%. A deprimere i titoli a Piazza Affari anche i dati Anfia (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica) che hanno registrato un calo delle immatricolazioni in Europa nei primi 8 mesi del 2010 di poco sotto i 13 punti percentuali.

Commenti dei Lettori
News Correlate
Outlook

Euforia su questo mercato immobiliare come nel 2007. Rischio bolla

Allarme bolla immobiliare in Usa: i prezzi delle case di quei mercati che già sperimentarono la bolla negli anni 2006-2007, come quelli di Las Vegas e di San Francisco e che crollarono della metà nel 2009, hanno raddoppiato il loro valo…

Borse europee aprono poco mosse all’indomani della Bce

Le Borse europee hanno aperto poco mosse all’indomani della Bce che ha confermato la sua politica monetaria. Dall’Eurotower non sono arrivati per la verità spunti di rilievo in vista dell’incontro dell’8 giugno in cui saranno presentate le previsioni…

TRIMESTRALI

Ubs: utile trimestrale in netto progresso a 1,27 mld chf (+79%)

Balzo dell’utile per Ubs. Il colosso bancario elvetico ha riportato nel primo trimestre 2017 un utile netto di 1,27 miliardi di franchi svizzeri, che si confronta con i 707 mln dell’analogo periodo del 2016. Le attese degli analisti erano ferme a 953…