Metals & mining: Credit Suisse si attende un nuovo rally nel quarto trimestre

Inviato da Carlotta Scozzari il Lun, 15/09/2008 - 12:02
Come scrivono gli esperti di Credit Suisse in un report che porta la data di oggi, i prezzi di Borsa attuali delle azioni del settore minerario sembrano inglobare un vero e proprio crollo delle quotazioni delle commodity. "I prezzi - spiegano gli esperti - sembrano scontare una caduta delle quotazioni del rame da 3,20 a 2 dollari per libbra, nonché metalli ferrosi in discesa del 20-30% a fine 2009". "Riteniamo - proseguono dalla banca d'affari svizzera - che i mercati equity stiano sbagliando e che i prezzi delle commodity torneranno a salire anziché proseguire la discesa nel quarto trimestre e nel 2009". Al momento il settore metals & mining, su cui Credit Suisse raccomanda "overweight", tratta a 7,5 volte gli utili stimati al 2009. A questo punto, dicono gli analisti della casa d'affari elvetica, le cose sono due: o i mercati azionari hanno ragione e si sta per assistere a una massiccia vendita delle commodity, o queste ultime riprenderanno a correrere o al massimo resteranno ferme sui livelli correnti e allora il rally dei titoli del metals & mining è pronto a riprendere il via nel quarto trimestre dell'anno in corso. Credit Suisse opta per la seconda possibilità.
COMMENTA LA NOTIZIA