Metalli preziosi: oro sotto quota 1.300, vendite anche su argento e platino

Inviato da Luca Fiore il Mar, 22/04/2014 - 17:08
Terza seduta con il segno meno per le quotazioni dell'oro, scese sotto i 1.300 dollari l'oncia agli attuali 1.280 dollari. I prezzi del metallo giallo sono arretrati dell'1,35% nelle ultime cinque sedute e del 4% in un mese. Secondo Steve O'Hare di First 4 Trading in caso di rottura di quota 1.275 dollari le quotazioni del metallo giallo sono destinate a portarsi prima a 1.242 e poi a 1.200 dollari.

Sostanzialmente in linea la performance del parente povero, l'argento (19,36 dollari), che ha perso quasi un punto percentuale in cinque giorni e il 4,85% in un mese. Debole anche il platino (-0,2% a 1.398 dollari), nonostante l'offerta dei produttori sud africani di incrementare le retribuzioni del 7,5-10% l'anno (invece del precedente +9% per i prossimi tre anni) sia stata rigettata dai sindacati. Sono ormai tre mesi che i lavoratori iscritti al sindacato Amcu hanno incrociato le braccia.
COMMENTA LA NOTIZIA