1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Metalli: massimi a 27 mesi per il rame, nuovo record per lo stagno

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La debolezza del dollaro continua a mettere le ali alle principali materie prime. Oltre all’oro (nuovi massimi assoluti a 1.349,8 $ l’oncia), oggi il rame a Londra ha aggiornato i massimi a 27 mesi sopra quota 8.300 dollari a tonnellata. Nuovi massimi assoluti invece per lo stagno salito a 26.600 dollari a tonnellata (+2,6%) e portando a +55% il saldo positivo da inizio anno. “La crescente debolezza della valuta statunitense dovuta alle attese per una nuova ondata di allentamento quantitativo a seguito della lenta crescita degli Stati Uniti – rimarcano gli esperti di Morgan Stanley – si sta dimostrando una benedizione per il mercato delle materie prime”. La casa d’affari statunitense ha così rivisto al rialzo le proprie stime sul rame portandole a 3,6 dollari per libbra per il 2011 e 3,8 $ per il 2012, in entrambi i casi il 10% sopra le precedenti stime. Ieri Goldman Sachs aveva stimato prezzi del rame a 11.000 dollari a tonnellata entro i prossimi 12 mesi, con un potenziale upside di oltre il 32% rispetto ai livelli attuali.