1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Metalli di base: stime di Goldman Sachs a 6-12 mesi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sui metalli di base, il supporto nei prossimi 6-12 mesi dovrebbe arrivare dalla crescita Usa, dalla politica di allentamento cinese e dale misure per lo stimolo della costruzione di case. Lo dicono gli esperti di Goldman Sachs nel loro ultimo “Metal Detector”. I prezzi dei metalli di base, perciò, secondo la banca d’affari americana, saliranno nei 6-12 mesi, in particolare nel caso del rame e dello zinco il cui prezzo è previsto in salita rispettivamente a 9000 e a 2200 dollari la tonnellata in tale periodo . Il nickel invece tratta ad un prezzo già superiore alle stime di breve/medio termine (18.600 dollari la tonnellata), nonostante significativi cali a gennaio-febbraio di quest’anno, e rappresenta una buona opportunità di investimento. Lo stesso valeva per l’alluminio, anche se ciò è ora meno vero date le correzioni di prezzo avvenute di recente: anche per questo metallo dunque le opportunità di investimento si faranno più solide nell’arco dei 6-12 mesi con il prezzo del metallo a 2400 dollari la tonnellata.