Messico: Banca centrale taglia costo del denaro al 4% su timori rallentamento crescita

Inviato da Titta Ferraro il Ven, 08/03/2013 - 16:11
La Banca centrale messicana ha deciso di tagliare al 4% il livello dei tassi di interesse ufficiali dal 4,5% precedente. L'istituto guidato da Agustin Carstens non muoveva sui tassi dal luglio del 2009 e ha motivato il taglio con i rischi di un rallentamento della crescita nel breve termine, sottolineando inoltre che i cambiamenti strutturali nell'inflazione negli ultimi anni permettono tale riduzione del tasso di interesse.
COMMENTA LA NOTIZIA