1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Mondo ›› 

Merrill Lynch: trimestrale indigesta per Wall Street

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’antipasto della giornata borsistica statunitense, nella quale gran parte dell’attenzione è stata puntata sul discorso sull’outlook economico che il numero uno della Federal Reserve Ben Bernanke ha tenuto presso la Commissione bilancio della Camera dei deputati, è stato sicuramente indigesto agli investitori globali. La trimestrale di Merrill Lynch, terzo dei grandi gruppi bancari a stelle e strisce a presentare questa settimana i risultati relativi al quarto trimestre 2007, ha provocato un arretramento dei future sui principali indici di Wall Street. Dopo un recupero e un’apertura in territorio positivo, Wall Street è tornata poi a scendere con  le azioni del gigante bancario in calo di oltre 6,5 punti percentuali.


Merrill Lynch ha concluso gli ultimi tre mesi dello scorso anno con una perdita di 9,83 miliardi di dollari, pari a 12,01 dollari per azione contro un profitto di 2,35 miliardi di dollari (2,41 dollari per azione) realizzati nello stesso periodo del 2006. Il dato è peggiore delle stime di consensus che si attendevano una perdita per azione a 4,48 dollari. Le svalutazioni sul portafoglio sono ammontate a 14,1 miliardi di dollari, 11,5 miliardi derivanti da crediti legati a subprime e cdo e 2,6 miliardi da rivalutazioni relative a coperture su cdo.

“Una performance chiaramente inaccettabile” è il commento dell’amministratore delegato del gruppo, John A.Thain che ha tuttavia sottolineato come “nelle settimane precedenti abbiamo decisamente rafforzato la sotuazione di liquidità e il bilancio della società”. Thain ha poi sottolineato i risultati record ottenuti da Merril Lynch in tutte le aree di business fondamentali mentre per il 2008 “siamo impegnati fortemente a proseguire sulla strada della crescita e dell’incremento della profittabilità per i nostri azionisti e impiegati”.


Non solo Merrill Lynch. Prima dell’apertura di Wall Street sono stati resi noti anche i risultati trimestrali di Bank of New York Mellon. L’istituto bancario è riuscito a concludere in utile il quarto trimestre del 2007 con profitti per 520 milioni di dollari ma il calo rispetto allo stesso periodo del 2006, quando gli utili si erano attestati a 1,63 miliardi di dollari) è netto.