Merrill Lynch cambia strategia su Autogrill, non e' piu' un titolo da vendere

Inviato da Redazione il Gio, 08/12/2005 - 12:22
Quotazione: AUTOGRILL
Autogrill non è più un titolo da vendere. Parola di Paul Steegers, analista di Merrill Lynch. Il broker in una nota pubblicata oggi e raccolta da Finanza.com consiglia ai suoi clienti di stare neutral sull'azione del gruppo attivo nella ristorazione autostradale. Un salto di qualità reso possibile dalla sottoperformance di cui è stato protagonista il titolo a Piazza Affari. "In passato abbiamo sottolineato che Autogrill sembrava sopravvalutata rispetto alle sue prospettive di crescita e ai suoi più diretti concorrenti. Dopo la sottoperformance assoluta e relativa che ha portato l'azione a trattare ora sui minimi degli ultimi tre anni siamo arrivati alla conclusione che il de-rating sia sostanzialmente completato", scrive l'esperto che ha redatto il report. Certo il miraggio della raccomandazione buy (comprare) è ancora lontano, ma gli analisti non possono esimersi dal notare che il gruppo abbia compiuto passi avanti. "Non possiamo consigliare l'acquisto del titolo a questi livelli dal momento che non vediamo enorme valore mettendo a confronto i multipli PE di Autogrill con quelli dei competitor. Tuttavia notiamo che la crescita organica dei ricavi sta accelerando", sottolinea ancora il broker. Crescita prevista a 5,2% nel 2006 e al 4,8% nel 2007 con un CAGR dell'utile per azione del 19,5% tra il 2004 e il 2007. Da queste considerazioni è maturata negli analisti la voglia di cambiare "atteggiamento" verso Autogrill.
COMMENTA LA NOTIZIA
lupettoblu scrive...
pitoto scrive...
Druid scrive...