Merloni infila il terzo pesante rosso consecutivo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Merloni infila la terza seduta in pesante rosso con una perdita dell’1,92% a 13,87 euro, stavolta accompagnata da quasi tutto il listino di Piazza Affari. Ma è una magra consolazione visto che il titolo del produttore di elettrodomestici, che dal prossimo gennaio cambierà denominazione in Indesit, ha lasciato sul terreno nelle ultime tre sedute più del 7% del suo valore. I volumi che accompagnano le vendite si mantengono più elevati della media degli ultimi trenta giorni, 269.000 azioni circa contro quasi 67.000, anche se in calo rispetto alle ultime due sedute. Lo smottamento è cominciato in seguito all’allarme utili sul secondo semestre lanciato dal leader europeo del settore, la svedese Electrolux, e all’aumento del costo dell’acciaio.