Il mercato riscopre lo zinco: gli operatori temono chiusura degli impianti più inquinanti

Inviato da Micaela Osella il Mar, 08/09/2009 - 09:33
Il mercato riscopre lo zinco. Venerdì scorso il metallo ha toccato il massimo da metà luglio 2008, arrivando a toccare quota 1989, 75 dollari. Un exploit che è originato dai timori che la Cina possa, dopo la chiusura di alcune raffinerie di piombo a causa di problemi legati all'inquinamento, prendere provvedimenti simili anche per lo zinco. E in effetti il governo cinese ha intenzione di chiudere gli impianti più vecchi che guarda caso sono anche i più inquinanti.
COMMENTA LA NOTIZIA