1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Il mercato europeo del buy-out triplicato in 5 anni

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il mercato europeo del buy-out ha conosciuto una vera e propria impennata negli ultimi 5 anni in Europa, come rileva uno studio realizzato dal Centre for management buy-out research (Cmbor), uno dei principali centri di analisi sulle operazioni di buy-out fondato da Deloitte e da Barclays private equity. Negli ultimi cinque anni il settore del buy-out ha triplicato il valore delle operazioni, arrivando a 121,5 miliardi di euro lo scorso anno.


Anche l’Italia ha seguito una tendenza rialzista, sebbene con un grado di forza minore, con un incremento del 13% rispetto all’anno precedente in termini di numero di operazioni. L’operazione Avio, inoltre, ha fatto registrare la più grande operazione di secondary buy-out con un valore di 2,6 miliardi di euro.
Elio Milantoni, partner di Deloitte financial advisory services, ha commentato i risultati sottolinenando che “per quanto riguarda l’Italia, il mercato del private equity ha registrato un incremento importante rispetto al 2005, sia in termini di valore sia di numero di operazioni passando da 5,4 miliardi di euro a 6,8 e da 44 a 51 operazioni. Il settore manifatturiero continua a essere il più interessato dalle operazioni di buy-out segnandone 24 nel 2006. Segue il business services, settore a cui il private equity guarda con sempre più interesse”.

 

Secondo lo studio di Cmbor, questa forte crescita del mercato buy-out è da attribuire ad un sostanziale aumento del numero di operazioni di public to private buy-out e di secondary buy-out.
Le operazioni di public to private buy-out hanno fatto registrare un valore di 32 miliardi di euro, rispetto ai 20,9 miliardi del 2005, mentre i secondary buy-out hanno fatto registrare un valore di 33,7 miliardi di euro, rispetto ai 21,8 miliardi dell’anno precedente.

Anche il taglio delle operazioni ha visto crescere il valore, con ben 28 operazioni di buy-out dal valore superiore al miliardo di euro, mentre nel 2005 erano state sol 21 e 9 nel 2004. L’operazione più grande, a livello europeo, è stata quella di TDC con un valore di 13 miliardi di euro.
La classifica dei paesi europei più attivi sui buy-out vede primeggiare l’Inghilterra, seguita dalla Francia, dall’Olanda e dalla Germania. Mentre i settori maggiormente interessati sono stati il manufactoring e il Tmt, con un incremento di crescita dal 44% al 53%.