1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Mercato dell’auto europeo inizia bene il 2018. Fca sale meno del mercato a gennaio, penalizzata da brand Fiat  

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il 2018 è partito positivamente per il mercato dell’auto in Europa. Nel mese di gennaio sono stati immatricolati nell’Unione europea più i paesi aderenti all’Efta 1.286.378 veicoli, mostrando una crescita annuale del 6,8 per cento. Se si osservano le vendite nella sola Unione europea sono cresciute, sempre a gennaio, del 7,1% a quota 1.253.877. Quasi tutti in crescita i principali Paesi europei, fatta eccezione per il Regno Unito (-6,3%). Bene soprattutto la Spagna (+20,3%) e la Germania (+11,6%) che hanno registrato i maggiori rialzi, seguite da Italia (+3,4%) e Francia (+2,5%). Queste i numeri per il mese di gennaio snocciolati stamattina dall‘Acea, l’associazione che raggruppa i costruttori di auto in Europa.

Fiat Chrysler Automobiles (Fca) chiude il mese di gennaio in leggera crescita, ma sottoperforma il mercato. Il gruppo italo-americano ha immatricolato quasi 85 mila vetture, registrando un rialzo dell’1,2% rispetto a un anno fa. In discesa anche la quota di mercato che passa al 6,6% dal precedente 7% di gennaio 2017. A pesare sono soprattutto le performance del marchio Fiat che ha evidenziato nel primo mese dell’anno vendite in flessione del 5,8% a 59.900 vetture, per una quota del 4,7% dal precedente 5,3 per cento. Deciso balzo per Jeep ha immatricolato oltre 12.500 vetture, il 68,1 per cento in più rispetto allo stesso mese del 2017. Giulia e Stelvio continuano a spingere verso l’alto i risultati del brand Alfa Romeo: a gennaio le immatricolazioni sono state quasi 7.500, +24,4% rispetto all’anno scorso, per una quota dello 0,6 per cento, in crescita di 0,1 punti percentuali.

Tra le singole case automobilistiche del Vecchio continente, protagonista a gennaio Psa Group con le immatricolazioni che sono aumentate del 73,2%, mentre Renault Group ha chiuso il mese a +9,5 per cento. In crescita anche le vendite europei dei tre gruppi tedeschi Volkswagen, Bmw e Daimler che hanno archiviato il mese di gennaio rispettivamente in rialzo dell’8,7%, del 5,2% e del 2 per cento.

Crescita economica e innovazione tech spingono le vendite
La crescita dell’economia mondiale e l’innovazione tecnologica dell’auto. Sono questi i due fattori che stanno influenzando il mercato dell’auto a livello globale. A dirlo Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor (Csp), commentando i dati in crescita delle immatricolazioni di auto in Europa per il mese di gennaio. “Anche in Europa, come in tutto il mondo, il mercato dell’auto è fortemente influenzato da due fattori – sottolinea Quagliano -. Il primo è la forte crescita dell’economia mondiale che nel 2018 dovrebbe svilupparsi con un tasso del 3,9%, mentre il secondo è il formidabile impatto dell’innovazione tecnologica che sta cambiando radicalmente l’automobile e prepara l’avvento dell’auto a guida autonoma”.