1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Mercato del lavoro spinge il dollaro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seconda parte con il segno più per il biglietto verde in scia dei dati relativi tasso di disoccupazione e nuove buste paga nei settori non agricoli a giugno: il primo ha fatto segnare un inatteso calo dal 6,3 al 6,1 per cento (minimo dal settembre 2008) mentre il saldo delle payrolls è risultato positivo per 288 mila unità (consenso +210 mila). Indicazioni rialziste per il greenback arrivano anche dal deficit della bilancia commerciale, sceso a maggio da -47 a -44,4 miliardi, mentre le nuove richieste di sussidio, passate da 313 a 315 mila, si sono mosse in linea con le stime.

“Le figure odierne, insieme ai dati arrivati nelle ultime due settimane dal comparto immobiliare, continuano a mostrare un certo rafforzamento dell’economia a stelle e strisce che dovrebbe proseguire nei prossimi mesi”, ha detto Vincenzo Longo di IG. “La Fed a questo punto -continua l’esperto- potrebbe e dovrebbe accelerare l’uscita dal piano di acquisti titoli nei prossimi mesi, per pensare poi di alzare i tassi entro il primo trimestre del 2015”.

Proprio in vista di un’accelerazione del tapering l’indice del dollaro si è spinto fino a 80,6 punti, il livello maggiore da due settimane. In rosso l’eurodollaro che passa di mano a 1,3602 visto che nel confermare il costo del denaro allo 0,15% la Bce, per bocca del chairman Draghi, ha confermato la determinazione dell’Eurotower a mettere in campo nuove misure espansive nel caso in cui l’inflazione dovesse confermarsi a livelli bassi per un “prolungato periodo di tempo”. Greenback mostra i muscoli anche contro la sterlina, il cable passa di mano a 1,7135 usd, e rispetto alla divisa nipponica, con il ninja tornato sopra quota 102.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RINNOVABILI

Falck Renewables: acquisite due società svedesi

Falck Renewables oggi ha perfezionato l’acquisizione del 100% di due società a responsabilità limitata (Aliden Vind AB e Brattmyrliden Vind AB), che possiedono due progetti pronti per la costruzione in …

MERCATI

Borse europee chiudono piatte

Dopo una prima parte incerta, chiusura di ottava intorno alla parità per le borse europee. Tra le cause della risalita troviamo le indicazioni migliori delle stime arrivate dai dati macro: …