Mercato bond: Mandruzzato, settimana decisiva per capire che aria tira

Inviato da Redazione il Mer, 20/07/2005 - 15:48
"Il mercato obbligazionario ha continuato a mostrare un moderato orientamento ribassista, soprattutto sulla parte lunga delle curve. Si è osservato uno steepening di circa 3 punti base sulla pendenza 2/10 anni sia della curva europea che di quella americana", esordisce così l'economista dell'ufficio studi di Banca Intesa, GianLuigi Mandruzzato nella nota uscita oggi e raccolta da Finanza.com. "I movimenti di mercato avvengono tuttavia su volumi estremamente bassi, difficile quindi giudicare se le basi dello storno siano sufficientemente solide. Questa settimana sarà, insieme alla prossima, una settimana test, per valutare la solidità del movimento di mercato. Da un lato la testimonianza di Greenspan sicuramente non darà nessuno spunto per pensare ad una pausa nel processo dei rialzi. Dall'altro, risultati societari superiori alle attese potrebbero potenzialmente favorire flussi in uscita dall'obbligazionario verso l'azionario", spiega l'economista. "I dati disponibili fino alla prima settimana di luglio dei flussi dei fondi comuni d'investimento degli Stati Uniti testimoniano in realtà un uscita dai due comparti e un afflusso verso il mercato monetario. Tuttavia la correlazione mobile a un mese tra rendimenti del Treasury decennale e dell'indice S&P500 è tornata positiva da fine giugno e salita notevolmente fino al 76% nelle ultime due settimane", aggiunge ancora. Dunque: "un aumento di questa correlazione potrebbe continuare pesare negativamente sopratutto sulla parte lunga delle curve favorendo un ulteriore steepening della curve", è il verdetto di Mandruzzato.
COMMENTA LA NOTIZIA