1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Mercato auto: immatricolazioni in Europa salgono del 4,7% ad ottobre, male l’Italia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Torna a crescere in maniera significativa il mercato dell’auto in Europa. La lettura di ottobre ha evidenziato una crescita delle immatricolazioni nell’Europa a 27 più i Paesi dell’Efta pari al 4,7% per complessivi 1.004.935 veicoli. E’ quanto rendono noto i dati diffusi dall’Acea, sottolineando che si tratta della prima crescita di due mesi consecutivi dal lontano settembre 2011. A settembre il progresso era stato del 5,4% su base annua. Nei primi dieci mesi del 2013 il saldo registra comunque una flessione del 3,1% a 10.385.061 unità rispetto all’anno passato.

Italia unica eccezione negativa
Ancora male il mercato automobilistico in Italia che evidenzia una flessione pari al 5,6% a 110.841 vetture, unica variazione negativa registrata ad ottobre tra i cinque principali mercati. In aumento del 2,3% la Germania, del 2,6% la Francia e del 4% la Gran Bretagna. Ottime performance dalla Spagna, che ha messo a segno una crescita delle immatricolazioni del 34,4%, dove hanno pesato in maniera determinante gli incentivi approvati dal governo iberico.

Fiat in calo del 7,3%, quota di mercato al 5,8%
In particolare Fiat Group ad ottobre ha immatricolato in Europa (Ue27+Efta) 60.183 nuovi veicoli, in calo del 7,3% rispetto alle 64.942 unità dello stesso periodo dell’anno scorso. Nei primi dieci mesi le immatricolazioni del Lingotto sono state 632.952, in flessione dell’8,1% dalle 689.092 dell’anno scorso. La quota di mercato si è attestata al 5,8% contro il 6,5% di un anno fa e il 5,4% registrata a settembre. Da inizio ano la quota è al 6,1%, in diminuzione dal 6,4% di dodici mesi fa.

Commenti dei Lettori
News Correlate
DATI MACROECONOMICI

BB Biotech nuovamente in utile

BB Biotech chiude il 2017 tornando in utile: i profitti netti si sono attestati a 688 milioni di franchi, a fronte di una perdita netta di 802 milioni nell’intero 2016. …

MERCATI

Fmi: tonfo azionario “inevitabile”

Il tonfo azionario di due settimane fa era “forse inevitabile”. Parola del Fondo Monetario Internazionale, che spiega come comunque “l’economia continui a crescere”. …

STATI UNITI

Lloyd Blankfein: non mi sentivo così bene dal 2006

“Le probabilità di un esito negativo sono cresciute”. Così Lloyd Blankfein, n.1 di Goldman Sachs, ha descritto l’attuale contesto negli Stati Uniti. Blankfein, nel corso di un’intervista concessa a Christine …