Mercato auto: Frost & Sullivan, i guai sono appena cominciati -1-

Inviato da Titta Ferraro il Mar, 11/11/2008 - 12:16
Crolla il mercato automobilistico in tutta Europa con prospettive ancora molto fosche all'orizzonte. "I guai per il mercato dell'auto sono appena cominciati", ammoniscono gli esperti di Frost & Sullivan che indicano come all'interno del mercato europeo quelle a soffrire maggiormente sono Italia e Spagna. "Il mercato dell'auto del 2008 -sostengono il responsabile del settore Automotive & Transportation di Frost & Sullivan, Vigneshwaran Chandran, e il direttore alle ricerche, Anil Valsan - era iniziato in maniera promettente con vendite in crescita tra il 2 e il 6% nei mesi di gennaio e febbraio 2008 rispetto allo stesso periodo nel 2007. La domanda e l'interesse per le vetture ecologiche non facevano che presagire un futuro brillante. Il buon senso, poi, sembrava suggerire che le vendite sarebbero cresciute particolarmente nella seconda parte dell'anno grazie alla riduzione nel costo dei carburanti". Se si analizza il mercato oggi, invece, la crisi nel mercato dei capitali ha reso incapaci le società finanziarie a fornire credito "e i consumatori, paralizzati da un mercato immobiliare così instabile, hanno smesso di spendere". Da marzo 2008 l'industria dell'auto ha cominciato a soffrire con i dati alla produzione in picchiata a dare conferma del cattivo stato dell'economia. Nel mese di agosto, il mercato leader dell'auto in Europa, quello tedesco, è diminuito del 10,4%, -7,1% quello francese, -26,4% in Italia e - 41,3% in Spagna. Se i sei mesi passati sono un segnale del futuro prossimo, rimarcano da Frost & Sullivan, si desume che i guai per il mercato dell'auto sono appena cominciati.
COMMENTA LA NOTIZIA