Mercati Us: indici fermi e case d'affari in cattedra

Inviato da Redazione il Lun, 09/01/2006 - 16:37
Poche idee e tutte provenienti dai grandi broker. Così è possibile sintetizzare la prima ora dell'odierna seduta per il mercato azionario newyorkese. Con indici che si mantengono sulla parità, le maggiori variazioni riguardanti singoli titoli interessano le società il cui giudizio è stato oggetto di revisione in giornata da parte di alcune grandi case d'affari. E' il caso di General Motors dopo un upgrade a in-line da JpMorgan (+2,15% a 21,25 dollari) e di Cisco dopo un innalzamento a overweight da Prudential (+0,96% a 18,95 dollari), mentre per citare i casi negativi, Ibm cede l'1,66% a 83,54 dollari dopo un downgrade di Jp Morgan a neutral e Amazon arretra del 2,8% a 46,55 dollari dopo un underweight espresso dallo stesso broker.
COMMENTA LA NOTIZIA