Mercati in moderato rialzo, Borsa cinese alle stelle su possibile apertura agli investitori esteri

Inviato da Floriana Liuni il Lun, 14/01/2013 - 11:54
Quotazione: FCA CHRYSLER
Quotazione: B GENERALI
Giornata di moderati rialzi oggi sulle Borse europee, con l'indice francese Cac 40 a +0,6% il Dax di Francoforte a +0,8% e il Ftse 100 londinese a +0,2%. Positiva anche la Spagna con un +0,6% circa per l'indice Ibex 35.
 
Banche francesi e settore auto sotto i riflettori. Generali in fondo al Ftse Mib, brilla Fiat

Spiccano i titoli delle banche francesi dopo che Credit Suisse ha rivisto in positivo il giudizio su Société Générale e su Crédit Agricole, portandole al gradino outperform dal precedente neutral con target price aumentato rispettivamente a 40,90 euro e a 9,50 euro. Tra i titoli bancari suggeriti da Credit Suisse in ordine di preferenza ci sono: SoGen, Crédit Agricole, BNP Paribas e Natixis.  In questo quadro il settore bancario al livello europeo è uno dei più mossi, con lo Stoxx Europe 600 Banks che avanza di circa lo 0,7%.

Bene anche il settore automobilistico: Stoxx Europe 600 Automobiles & Parts in progresso di circa l'1,4% nel giorno di apertura del Salone di Detroit.
 
Positiva Piazza Affari che avanza al momento di circa lo 0,8% tra il calo di Generali, maglia nera dei Ftse Mib nel giorno della presentazione a Londra del piano strategico, e le indiscrezioni su Fiat che starebbe pensando ad una nuova joint venture per potenziare la produzione di Jeep in territorio cinese. Il titolo del Lingotto al momento guida l'indice italiano con un rialzo di oltre il 6%.
 
Mercati Usa guidati dalle trimestrali, Asia spinta dall'apertura cinese agli investitori esteri

Si guarda ora ai mercati statunitensi, alle prese con il proseguimento della stagione delle trimestrali. Secondo gli analisti di Factset Delle 27 compagnie che hanno riportato i risultati, il 70% degli utili - secondo Factset - si è attestato sopra le stime, restando nella media degli scorsi quattro trimestri (69%), mentre la percentuale delle società che hanno riportato vendite sopra le attese è superiore al 50% degli ultimi quattro trimestri. 77 compagnie si attendono una guidance negativa per quanto riguarda il quarto trimestre 2012. In particolare il 91% delle società tecnologiche si attende un eps negativo.

I listini statunitensi saranno probabilmente influenzati anche dai mercati asiatici, che questa mattina hanno fatto scintille grazie alla notizia dell'apertura della Cina ad una maggiore quota di investimenti stranieri. Il listino cinese ha terminato gli scambi con un balzo di oltre il 3%, soprattutto concentrato sui titoli finanziari, dopo che il presidente della China Securities Regulatory Commission ha fatto sapere che il Paese potrebbe sostanzialmente aumentare anche di 10 volte il numero di investitori esteri, detentori di yuan ad Hong Kong, che potrebbero avere il permesso di investire sull'azionario e obbligazionario cinese. La notizia ha scaldato l'attenzione dei mercati finanziari esteri, che vedono vicino il moento in cui cadranno le barriere ai mercati finanziari con gli occhi a mandorla.

Attenzione anche sul Giappone, con il premier Shinzo Abe sotto pressione per raggiungere un accordo con la Bank of Japan per fissare un target di inflazione del 2% nel tentativo di arginare la deflazione. I particolari verranno discussi al prossimo meeting della BoJ, il 21-22 gennaio.
COMMENTA LA NOTIZIA