1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Mercati: Fed ma non solo, ecco gli appuntamenti clou della settimana

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
L’ultima settimana del mese di ottobre sarà focalizzata sulle banche centrali. Dopo la Bce di giovedì scorso, nei prossimi giorni toccherà alla Federal Reserve e alla Bank of Japan. Ma non solo. In vista anche la 5a sessione plenaria del governo in Cina e importanti trimestrali societarie, con il via della stagione dei conti anche in Italia
La Fed e le altre
L’appuntamento con la banca centrale americana è fissato per mercoledì 28. Si tratta del penultimo meeting prima della fine dell’anno e gli analisti non si aspettano cambi di direzione nella politica monetaria d’Oltreoceano, almeno per il momento. Le aspettative sul primo rialzo dei tassi di interesse Usa sono infatti slittate nel tempo, dopo alcuni deboli dati macro e l’incertezza per l’economia di alcuni Paesi emergenti, in primis la Cina. Alcuni analisti prevedono una prima stretta a dicembre mentre altri hanno rinviato un’azione della Fed al prossimo anno. 
Possibili nuove misure di allentamento sono invece attese dalla Bank of Japan, che si riunirà il prossimo 30 ottobre. In questa occasione l’istituto diffonderà anche le nuove stime economiche, già riviste al ribasso tre mesi fa. I segnali di debolezza dall’economia nipponica e l’affievolirsi della possibilità del rispetto dei tempi previsti per il raggiungimento del target di inflazione stanno alimentando le attese di un incremento del quantitative and qualitative easing program della Boj entro fine anno
Ma non è tutto. Questa settimana le autorità cinesi si riuniranno per discutere del piano economico per i prossimi 5 anni ed è probabile che vengano promosse misure di stimolo fiscale. Venerdì scorso si è assistito al taglio dei tassi da parte della Cina nel tentativo di sostenere l’economia. La Banca Centrale cinese ha tagliato il tasso di riferimento su depositi e finanziamenti per la sesta volta da novembre, inoltre ha ridotto anche il tasso di riserva obbligatoria per le banche ed eliminato il limite massimo di tasso sui depositi.
Le indicazioni macro più importanti
Banche centrali a parte, la settimana sarà scandita da diverse indicazioni macro importanti. Da seguire la prima lettura del Pil della Gran Bretagna e degli Stati Uniti per il terzo trimestre, in uscita rispettivamente martedì e giovedì. Per quanto riguarda la prima economia mondiale, gli analisti si aspettano un ritmo di crescita più lento: +1,70% dal +3,90% del periodo precedente. Sempre giovedì verrà diffusa la stima preliminare dell’inflazione in Germania relativa al mese di ottobre, che anticiperà quella dell’intera zona euro. Venerdì infatti verrà diffusa l’inflazione di ottobre nell’Eurozona, attesa a uno 0%, oltre che il tasso di disoccupazione a settembre. Stessi dati, inflazione e disoccupazione, in arrivo venerdì anche per l’Italia.
A proposito dell’Italia, si ricorda il consueto trittico di aste di fine mese e alcune importanti trimestrali: tra queste si segnala Fca mercoledì 28, Eni e Stm giovedì 29.