1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Mercati europei tonici, operatori puntano sul “remain”

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Borse europee positive nel giorno del referendum sulla Brexit. Stando ai risultati dell’ultimo sondaggio telefonico condotto da Ipsos Mori per conto dell’Evening Standard, il 52% degli inglesi voterà per la permanenza nell’Unione europea (il 16 giugno il “remain” era al 47%).

In questo contesto il Ftse100 grazie a un +1,51% sale ai massimi da due mesi (e la sterlina a livelli che non si vedevano da inizio anno), il Dax avanza del 2,26%, il Cac40 segna un +2,19% e l’Ibex sale del 2,15%.

Nel comparto bancario spicca Deutsche Bank (+4,05%) che, stando ad indiscrezioni, avrebbe siglato un accordo per snellire la struttura domestica, e Royal Bank of Scotland (+2,68%) dopo l’annuncio di un’offerta per asset in Grecia.

Dopo le indicazioni contrastanti arrivate dagli indici Pmi di Eurolandia (sopra le stime a 52,6 punti per il dato manifatturiero, inatteso calo a 52,4 per quello relativo il terziario), nel pomeriggio arriverà l’aggiornamento relativo le nuove richieste di sussidio negli Stati Uniti, il Pmi manifatturiero, le vendite di nuove abitazioni e il superindice.