1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Mercati europei prudenti dopo Pmi servizi. L’attesa per Draghi e la Bce cresce

QUOTAZIONI Banco Bpm
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
I mercati europei si mostrano prudenti in attesa dell’ultima riunione del 2014 della Banca centrale europea (Bce). Gli operatori preferiscono rimanere alla finestra e in attesa delle parole che pronuncerà il presidente dell’Eurotower, Mario Draghi, continuano a interrogarsi sul possibile annuncio di nuove misure straordinarie.
In uno scenario attendista il Cac40 e il Dax di Francoforte guadagnano rispettivamente lo 0,17% e lo 0,32%, mentre il Ftse 100 imbocca la strada ribassista dopo i rialzi della vigilia (-0,07%). A Piazza Affari il Ftse Mib avanza dello 0,65% a 19.908,48 punti. Tra i migliori titoli del listino milanese da segnalare Fiat Chrysler Automobiles (+2,48%), Telecom Italia (+2,19%) e Bpm (+2,17%).
 
Sul fronte Bce, ieri il membro tedesco e numero uno della Bundesbank, Jens Weidmann, ha dichiarato che in Europa non c’è rischio di una recessione ma si è di fronte a una bassa crescita strutturale che la politica monetaria non può risolvere. Una volta di più Weidmann ha mandato una frecciata in direzione dell’Eurotower e di Draghi.  
 
Pmi servizi deludono
E mentre si attende la riunione mensile della Bce, in agenda domani, stamattina sono arrivati dati ancora deludenti dalla zona euro. Sotto le attese del mercato il Pmi servizi elaborato da Markit di Francia e Spagna. “Il Pmi finale dell’eurozona è risultato persino più debole della stima flash che l’aveva preceduto, segnando il tasso di espansione più debole da luglio dello scorso anno”, afferma Chris Williamson, capo economista di Markit, sottolineando come “nei paesi chiave ci sono segnali preoccupanti di un peggioramento delle prestazioni economiche che, se confermati, potrebbero di nuovo guidare la regione verso la recessione”.
A sorprendere in positivo è l’Italia che ha visto l’indicatore sulla attività terziaria salire a novembre a 51,8 punti e battere le aspettative ferme a 50,2 punti. 
 
Beige Book e sondaggio ADP in agenda
Diversi gli appuntamenti odierni previsti negli stati Uniti. A cominciare dal sondaggio Adp sulla variazione occupati nel settore privato di novembre, oltre all’indice Ism non manifatturiero e alle scorte settimanali di petrolio. Da monitorare in serata la pubblicazione del Beige Book.