FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Borse europee poco mosse nel giorno dell’Eurogruppo, che si riunisce per discutere sulla seconda review di aiuti alla Grecia. A metà seduta, sostanziale parità per Londra (-0,1%) e Parigi (0%), +0,31% di Madrid e +0,53% di Francoforte.

Per quanto riguarda le singole performance, +6,33% di RBS dopo la decisione di rinunciare alla vendita della divisione “Williams & Glyn”. Vendite invece su Unilever (-7,35%) dopo che Kraft Heinz ha ritirato l’offerta di fusione.

Nel corso del primo trimestre è attesa un’accelerazione della crescita tedesca. È quanto stima la BundesBank nel suo bollettino mensile. La view, in particolare, scaturisce dall’andamento dei nuovi ordini acquisiti dalle industrie.

Dal fronte finanze pubbliche, nel 2016 la Germania ha fatto registrare il terzo surplus di bilancio consecutivo (+0,6% del PIL stando ai dati preliminari) e per l’anno corrente “è atteso un avanzo simile”. Questo anche grazie ai ridotti oneri sul debito, passati dal 4,25% del 2007 al recente 2%.

Dopo le indicazioni arrivate dai prezzi alla produzione tedeschi, saliti dello 0,7% mensile, nel corso della seconda parte arriverà l’aggiornamento relativo la fiducia dei consumatori del vecchio continente.

Causa festività, oggi è il Giorno dei Presidenti, Wall Street resterà chiusa.