1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Mercati europei attesi poco mossi in avvio, a Milano focus su reazione Mps ad addio Viola

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Borse europee verso un avvio in moderato ribasso dopo la seduta volatile della vigilia complice l’atteggiamento attendista della Bce. L’istituto guidato da Mario Draghi ieri ha confermato i tassi di interesse (costo del denaro a zero, tassi sui depositi marginali e sui prestiti marginali a -0,40% e 0,25%) e il piano di Quantitative Easing, mentre il mercato si attendeva una possibile estensione del QE. “Il tono attendista del presidente, e l’assenza di indizi di modifica o estensione del pool di asset o di qualunque urgenza di agire ha ovviamente deluso il mercato – commenta Giuseppe Sersale, Strategist di Anthilia Capital Partners Sgr – con l’azionario giunto a perdere ben oltre un punto percentuale. Peraltro, lo sconforto è durato poco e, trainate dai bancari, le borse europee hanno messo a segno un robusto recupero che ne sottolinea l’attuale buon tono”.
A Piazza Affari le banche riflettori su Mps per vedere la reazione del titolo dopo l’annuncio di ieri sera delle dimissioni dell’amministratore delegato Fabrizio Viola. La sostituzione di Viola dovrebbe avvenire in tempi molto brevi (cda straordinario entro domenica) con Marco Morelli (Merrill Lynch) in pole position per la successione. Sempre sul fronte banche, ieri è arrivato l’ok finale della Bce al progetto di fusione Bpm-Banco Popolare con le rispettive assemblee che ora dovranno dare il via libera alla trasformazione in spa.