Mercati: Equita riduce il peso dell'azionario in portafoglio in attesa di una correzione

Inviato da Alberto Bolis il Mar, 30/09/2014 - 12:32
"Nel portafoglio raccomandato manteniamo un'impostazione positiva anche se riteniamo corretto iniziare a ridurre i rischi". Così gli analisti di Equita nel loro "Monthly Report" spiegano che hanno ridotto il peso dell'equity dal 98% al 93% in attesa di una correzione nei prossimi mesi. "Con la conclusione degli stress test verrà rimossa un'importante fonte di incertezza sui bilanci bancari, che aumenta il premio per il rischio e frena le banche nelle proprie decisioni", spiega il broker secondo cui il tracollo degli spread aumenterà la propensione delle banche ad erogare credito, visto che spariranno gli utili da carry trade. Inoltre, a detta di Equita, la svalutazione dell'euro sposta un po' di crescita verso l'Europa.

Detto questo, però, gli esperti della sim milanese ricordano che "i minimi del mercato risalgono a cinque anni fa, che la liquidità sta favorendo anche degli eccessi, che l'aumento dei tassi negli Stati Uniti probabilmente porterà con sé un aumento della volatilità e che la pressione al ribasso sui rendimenti obbligazionari comprime la redditività di una porzione consistente dell'indice (banche e assicurazioni)".
COMMENTA LA NOTIZIA