Mercati deboli in avvio d'ottava: occhi puntati sulla stagione delle trimestrali

Inviato da Daniela La Cava il Lun, 16/07/2012 - 09:31
Tutto da rifare in Europa. Dopo le positive performance registrate in chiusura venerdì scorso oggi i listini continentali hanno iniziato la settimana e la seduta in ribasso. Segno meno per il Cac40 e il Dax che cedono rispettivamente lo 0,42% a 3.167,4 punti e lo 0,24% a 6.540,3 punti. In rosso anche l'Ibex35 che lascia sul terreno lo 0,64% a 6.662 punti e il Ftse Mic che registra un calo dello 0,38% a 13.662,5 punti. Tensione alta anche sul fronte obbligazionario con il differenziale di rendimento tra Btp a dieci anni e il Bund tedesco viaggia sopra i 480 punti base, con il rendimento al 6,039%.

Sono diversi gli appuntamenti da monitorare nel corso dell'ottava da poco cominciata. Oggi il Fondo monetario internazionale (Fmi) comunicherà le nuove previsioni economiche e come anticipato qualche settimana fa dal direttore generale Christine Lagarde ci sono stati dei ritocchi al ribasso e vedremo l'entità di questa revisione. A inizio luglio il numero uno dell'istituto di Washigton ha affermato che l'economia globale sta peggiorando e che la crisi nell'ultimo periodo è diventata più preoccupante.

Da una sponda all'altra dell'Atlantico l'attenzione del mercato è rivolta alla stagione delle trimestrali che questa settimana entrerà nel vivo con i conti della maggiori banche Usa, tra cui Citigroup (oggi), Goldman Sachs (domani), Bank of America (mercoledì) e Morgan Stanley (giovedì).

Sempre negli Stati Uniti occhi puntanti sugli interventi del presidente della Fed, Ben Bernanke, in agenda martedì e mercoledì al Senato e alla Camera americani. dovrebbero fornire qualche elemento in più su un possibile QE3. "I dati previsti potrebbero confermare un rallentamento del settore manifatturiero e delle vendite al dettaglio, una ripresa della produzione industriale ed un miglioramento del mercato immobiliare - commentano gli analisti di Fxcm nella nota odierna - mentre le audizioni di Bernanke al Senato ed alla Camera americani, unite al Beige Book, dovrebbero consegnarci qualche elemento in più sull'eventualità di un QE3 entro il mese di settembre".

In settimana, venerdì prossimo, è poi previsto un nuovo meeting dell'Eurogruppo. Secondo gli esperti di Fxcm da questo vertice "potremmo avere ulteriori informazioni sugli aiuti alle banche spagnole e sull'utilizzo di fondi europei per l'acquisto di titoli di stato sul mercato".

COMMENTA LA NOTIZIA