1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Mercati: dati Usa prossimi giorni determinanti per capire se Fed alzerà tassi subito

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Fed, Janet YellenI dati economici americani di questa settimana, concentrati soprattutto nella giornata di giovedì, saranno probabilmente determinanti per capire se già settembre la Federal Reserve aumenterà il livello dei tassi di interesse. Fed che si riunirà il prossimo 20-21 settembre.

Nelle ultime settimane le attese per una stretta monetaria erano progressivamente calate complici riscontri molto deludenti dal fronte macro con in particolare il Pmi servizi scivolato ai minimi a sei anni e mezzo. Venerdì pomeriggio però i commenti hawkish del presidente della Federal Reserve di Boston, Eric Rosengren, avevano riacceso i riflettori sulla possibilità di una stretta monetaria immediata da parte della banca centrale statunitense. Di contro ieri sono apparsi più cauti Lockhart e soprattutto Lael Brainard, che si è confermata dovish sulla politica monetaria sollecitando “prudenza” quando si tratta di aumentare i tassi di interesse.

Alla luce di tutti gli ultimi discorsi Fed la probabilità di un rialzo la prossima settimana è vicina al 50% – sottolineano gli esperti dell’Ufficio Studi di Intesa Sanpaolo – ben al di sopra della probabilità implicita nei prezzi di mercato, attualmente compresa tra il 20% e il 25%”.

Giovedì raffica di dati 
Giovedì 15 settembre in arrivo una raffica di dati de oltreoceano con richieste settimanali di sussidi disoccupazione, prezzi alla produzione, vendite al dettaglio di agosto, indice Empire State Manufacturing, produzione industriale e infine scorte delle imprese.
Chiusura di settimana venerdì 16 settembre con l’inflazione statunitense al mese di agosto e l’indice di fiducia consumatori Michigan.

“Altri dati deboli, in particolare relativi alla spesa dei consumatori, raffredderebbero le aspettative per un aumento già questo mese, di contro riscontri oltre le attese di consensus potrebbero rilanciare la possibilità di una mossa a settembre”, rimarca Richard Turnill, BlackRock’s Global Chief Investment Strategist.