1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Mercati: Credit Suisse declassa Europa a underweight, Usa alzata a small overweight

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Proprio quando si allunga l’ombra di una recessione targata America, gli analisti di Credit Suisse alzano il giudizio sugli Usa, portando la regione a “small overweight” per la prima volta nell’ultimo decennio. “Storicamente, quando i principali indicatori economici scivolano verso il basso, gli usa sovraperformano grazie a una risposta sul fronte macro e della politica aziendale estremamente veloce – spiegano gli esperti nella nota diffusa oggi – Gli investitori hanno già provveduto a diversificare fuori dai confini americani”, e inoltre non c’è da dimenticare che “il dollaro rimane molto conveniente”. Oltreoceano, in Europa continentale, le cose invece vanno peggio, secondo il broker svizzero, che ha ridotto la sua raccomandazione ad underweight. “Siamo preoccupati per le condizioni monetarie e per il presentimento che la Banca Centrale sarà lenta a reagire rispetto alle altre istituzioni centrali”, sostengono gli analisti, che precisano: “Vediamo un maggior rischio di rallentamento degli indicatori economici in Europa che in Usa”. Per Credit Suisse, l’Europa è più vulnerabile alla morsa del credito che ogni altra regione, vista la sua esposizione all’investimento e la sua debole propensione al consumo.