Mercati: Banca Syz riduce quota investimenti azionari

Inviato da Massimiliano Volpe il Ven, 20/07/2012 - 16:32
Passata l'euforia che ha seguito il vertice europeo, sulle principali Borse mondiali è tornata l'apatia. Secondo gli analisti di Banca Syz l'andamento delle prossime settimane sarà influenzato dalla stagione dei risultati semestrali. Nel report "Punti di Vista" gli esperti svizzeri ritengono che le trimestrali saranno poco brillanti per via del marcato rallentamento del ciclo nel secondo trimestre e pertanto gli occhi saranno puntati sulle prospettive del prossimo semestre. Nonostante il relativo sostegno che deriva dal calo del prezzo dell'energia, la comunità finanziaria si preoccupa per la tenuta dei consumi finali. Banca Syz evidenzia inoltre che in Europa, ma anche negli Stati Uniti, i progetti infrastrutturali procedono a rilento a causa dell'austerità di bilancio, ma gli effetti della frenata della spesa pubblica si avvertono anche nei paesi emergenti, Cina in testa. I consumi discrezionali si mostrano sempre meno resilienti. A questo punto, per Banca Syz la speranza può venire solo dal nuovo giro di quantitative easing negli Stati Uniti, che però sarà avviato solo in caso di grave frenata. Alla luce di queste considerazioni gli analisti hanno ridotto la quota di patrimonio da destinare agli investimenti azionari che scende al 30%. La quota di obbligazioni è al 35%, seguono liquidità (15%), investimenti alternativi (15%) e oro (6%).
COMMENTA LA NOTIZIA