1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Mercati azionari: Magnani, occhio alla risalita del petrolio e all’indebolimento del dollaro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

A passo felpato. Consiglia di muoversi così Alberto Magnani di Abbacus sim a chi vuole calcare le orme di Piazza Affari. “Bisogna usare al massimo la prudenza. Dopo la battuta d’arresto sui listini di maggio e giugno scorsi, gli indici hanno imboccato nuovamente la strada al rialzo nel mese di agosto”, ricorda il money manager. “Agosto 2006 è però stato un mese anomalo – continua Magnani – perchè le Borse sono salite ma senza volumi. Questo ha creato un gap che doveva essere colmato e abbiamo così assistito in queste settimane a una rincorsa”. E adesso cosa c’è nel futuro di Piazza Affari? La risalita del petrolio a quota 60 dollari e l’indebolimento del dollaro sono i fattori da monitorare secondo il gestore di Abbacus sim. “C’è ancora una liquidità non indifferente in giro. L’accelerazione di questi due fattori sta frenando il tutto e potrebbe essere la scusa buona per far stornare il mercato”, spiega l’esperto. “Non posso sostenere – continua – che il rally di fine anno sia già finito, ma prestare molta attenzione in questa fase di mercato è di rigore”.