1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Mercati azionari: Fugnoli, occhio al semaforo giallo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ci vuole prudenza ad avventurarsi nelle piazze dei mercati azionari. Soprattutto di questi tempi. Il monito arriva da Alessandro Fugnoli, capoeconomista di Abaxbank. Da un paio di mesi il semaforo del ciclo economico globale e dei mercati finanziari è secondo l’esperto passato dal verde al giallo. Cosa significa questa metafora? Eccoci accontentati. “Il verde è durato tre anni, dall’inizio del 2003 alla fine del 2005”, riprende Fugnoli. “Per i mercati è stata festa e non ci sono nemmeno stati gli spiacevoli effetti collaterali che di solito si producono sui bond. Molti hanno guadagnato e nessuno ha perso. Quattro minishock petroliferi e una breve inflation scare lo scorso ottobre hanno animato le borse, ma la trendline ascendente non è mai stata messa in discussione”. E adesso che è scattatil giallo, cambia qualcosa? I mercati in particolare azionari hanno visto scattare il giallo nei mesi scorsi, ma si comportano come i pedoni che la sanno lunga e se la prendono comoda, risponde il capoeconomista di Abaxbank, avvertendo: “questa volta, pensano, il giallo durerà almeno due anni e sarà praticamente come un verde”. Dunque meglio essere in allarta. “L’idea del giallo di lunga durata ci sembra corretta”, tranquilla Fugnoli, “soprattutto dopo che la Fed, un mese fa, ha comunicato le sue previsioni-obiettivo per il 2006 e 2007, rassicurandoci sulle potenzialità dell’espansione. Detto questo, il giallo non è la stessa cosa del verde neanche in questo nuovo mondo meraviglioso”.