Mercati: l'atteso grande rialzo azionario non c'è stato (Frame Asset Management) -2

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 04/04/2012 - 14:57
Purtroppo, è notizia di questi giorni che il salvataggio del sistema bancario spagnolo costerà moltissimo al governo (e al popolo) iberico, andando ad aggravare una situazione già difficile e ci si comincia a chiedere se la Spagna riuscirà ad essere solvibile nel futuro. Lo stesso Monti ha bacchettato gli spagnoli durante il suo road show internazionale, alla ricerca di investitori nel Belpaese, lasciando chiaramente intendere che è necessario intervenire con molta determinazione. Del resto, visto l'enorme stock di debito italiano trattato sui mercati, è evidente che a nessuno conviene che si instauri una nuova crisi di fiducia a livello europeo, vanificando l'ottimo lavoro svolto dall'esecutivo italiano". Infine, "Anche questo mese abbiamo notato segnali di consolidamento dell'economia americana e miglioramenti di quella giapponese, la cui borsa rimane la meglio impostata tra quelle che seguiamo più da vicino. Dal punto di vista operativo, abbiamo preferito ridurre le posizioni su gestori 'long bias' aumentando le posizioni 'market neutral', poiché continuiamo a pensare a mercati in ampio trading range, piuttosto che impostati al rialzo. Infatti non vediamo oggettivamente come possano strappare verso l'alto le borse in questo contesto economico, ma al tempo stesso come possano crollare, se consideriamo con quanta cura i policy makers stanno usando le loro armi convenzionali e non, per evitare che ciò accada".
COMMENTA LA NOTIZIA