1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Mercati asiatici : Se tutto va bene ….

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Variazioni degli indici rilevata alle ore 5:30

Topix (Tokyo) +2.71%
Nikkei 225 +2.67%
Hang Seng +2.16%
China Csi 300 +1.87%
Shanghai +2.27%
Shenzhen +0.93%
Taiwan Taiex +1.63%
Kospi +1.54%

E’ ufficiale : In base alle indicazioni date ieri dal Beige Book della Fed che sintetizza l’ andamento nei diversi distretti del Paese possiamo affermare che da inizio anno l’ economia statunitense ha registrato una frenata. Il dollaro è sprofondato, l’oro ha raggiunto nuovi massimi e petrolio e gas ieri sera volavano.
Ormai sembra di rivedere ogni giorno lo stesso film di serie B che andava in voga qualche anno fa “Se tutto va bene siamo rovinati”.

Ma intanto, in Asia, la IPO di China Railway Construction ha raccolto alla borsa di Shanghai 3.13 miliardi di dollari, mettendola al primo posto delle IPO di quest’anno in Asia e Pacifico, dopo che 65 compagnie nel resto del mondo hanno rinunciato a quotarsi o hanno rimandato il collocamento.
E’ curioso notare come tra i più grossi sottoscrittori si possano trovare la Yale University e la Temasek Holdings del governo di Singapore. E i mercati asiatici festeggiano.

Che giornata si prospetta oggi in Europa ? Noi abbiamo da festeggiare il SuperEuro che svetta attualmente alle 06:30 a 1.5293 sul dollaro, ma che nonostante la sua forza, non ha sino ad ora impedito che l’inflazione di Eurolandia arrivasse al 3,4%, ossia al massimo da 14 anni.
Oggi gli economisti dell’Eurotower dovrebbero rivedere le loro staff projection, ritoccando al ribasso le previsioni di crescita alla luce della recessione americana, ma anche alzando le previsioni inflazionistiche di Eurolandia che peraltro, nello scorso trimestre, ha rallentato la sua espansione allo 0,4%.
E per questo primo trimestre ? Malelingue sussurrano che qualche economista si aspetti una vera e propria gelata sulla crescita del Pil, per intanto l’Ocse ha annunciato che taglierà per quest’anno la sua stima di crescita dell’area a meno del 2%, cioè ai minimi dal 2003.
Non aspettiamoci dunque grosse sorprese oggi alle 13:45 dalla BCE. Anche qui oggi si replica lo stesso film “Se tutto va bene stiamo invariati”.

Roberto Malnati