1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Mercati Asiatici : Pesce d’aprile !

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Variazioni degli indici rilevata alle ore 6:00 :

Topix (Tokyo) +3.60%
Nikkei 225 +3.75%
Hang Seng +4.32%
China Csi 300 +2.91%
Shanghai +3.78%
Shenzhen +0.97%
Taiwan Taiex +2.19%
Kospi +2.20%

Che storiella volete che vi racconti stamattina ?
Quella di Wall Street che inizia il secondo trimestre chiudendo sui massimi e registrando il migliore inizio di trimestre da 70 anni ?
Quella che ipotizza che la crisi del credito sia ormai alle spalle e che le svalutazioni annunciate siano le ultime ?
Quella di Blackstone Group che ha raccolto $10.9 miliardi di dollari da investire in immobili sottovalutati ?
Quella del calo del petrolio ?
Quella dell’ aumento maggiore del previsto dell’ indice ISM delle attività manifatturiera, che detto tra noi è salito grazie al costo che il petrolio ha raggiunto nei mesi precedenti ?
O quella del pesce d’aprile orchestrato a spese di chi prendendo a prestito dollari comprava future sulle materie prime ?

Per quel poco che mi è concesso sapere sono propenso ad ipotizzare una splendida e magnifica festa collettiva pagata dal mercato che è proseguita con l’alba asiatica e che ha coinvolto tutti, a parte i soliti cinesi.

Per loro non è che ci sia stato molto da festeggiare. Non hanno nemmeno recuperato le perdite borsistiche di ieri.
Ma bisogna capirli, la Banca asiatica per lo sviluppo ha abbassato ieri le sue previsioni di crescita economica per l’area asiatica, escluso il Giappone, riducendo la stima di crescita prevista per il 2008 al 7.6%, contro un 8.7% del 2007 e un 8.2% della stima precedente. Nel contempo la People’s Bank of China, l’istituto centrale cinese, ha dichiarato che il paese continuerà la politica monetaria restrittiva e che tale politica potrà essere calibrata in risposta ad eventuali cambiamenti nell’economia locale e mondiale anche ricorrendo a una maggiore flessibilità nel tasso di cambio della valuta locale.

In fondo è comodo sapere che c’è qualcuno che rimane sobrio per riaccompagnare a casa i partecipanti alla festa.

Quando sarà finita la nostra speriamo di essere invitati anche a quella che non mancheranno di organizzare loro.

Roberto Malnati