1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Mercati Asiatici : La Cina corre da sola

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Variazioni degli indici rilevata alle ore 5:30 :

Topix (Tokyo) -0.87%
Nikkei 225 -1.19%
Hang Seng -0.64%
China Csi 300 +1.98%
Shanghai +1.24%
Shenzhen +2.64%
Taiwan Taiex -0.37%
Kospi -1.30%

Mentre in America Hillary Clinton chiede formalmente al presidente George W. Bush di non partecipare alla cerimonia di apertura dei giochi l’8 agosto, il Comitato organizzatore delle Olimpiadi di Pechino dichiara che nessuna forza potrà fermare la fiaccola olimpica, malgrado gli incidenti di Londra e Parigi e che il percorso della fiaccola olimpica proseguirà con il sostegno degli abitanti del mondo intero.
E’ evidente che la Clinton è fuori da giochi, perché inimicarsi il primo detentore di debito americano non è mai una buona scelta per chi aspira alla presidenza.

Sarà un caso, ma per il secondo giorno consecutivo Shanghai è la borsa più comprata in Asia e il dollaro è la solita moneta più venduta. Viene il dubbio che la Cina si stia preparando a correre da sola.

Secondo le rilevazioni di China Chain Store and Franchise Association, nel 2007 le vendite dei maggiori chain retailers in Cina sono aumentate significativamente con il fatturato complessivo dei 100 maggiori chain retailers che ha sorpassato i 1.000 miliardi di yuan ossia il 21% in più dell’anno precedente.
Per le aziende tessili cinesi alle prese con l’ apprezzamento dello yuan, l’ aumento dei costi delle materie prime e il restringimento dei mercati europeo e USA è in atto una vera rivoluzione. Molte imprese del settore stanno convertendo i processi produttivi rinunciando all’impiego di manodopera e puntando su innovazione tecnologica e tutela ambientale.
Queste ultime notizie prese dal People’s Daily di ieri, ci permettono di notare come i Cinesi stiano cercando di raggiungere in fretta gli standard di vita occidentali.

Roberto Malnati