1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Mercati Asiatici : La cicala e la formica

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Variazione degli indici rilevata alle ore 5:30 :

Topix (Tokyo) +1.40%
Nikkei 225 +1.22%
Hang Seng +0.56%
China CSI 300 -2.33%
Shanghai A -1.53%
Shenzhen A -2.37%
Taiwan Taiex +1.23%
Kospi +0.85%

La Cicala : Chiusura in rialzo per Wall Street, grazie all’impennata delle quotazioni petrolifere che hanno spinto al rialzo i titoli energetici.

La Formica : Prosegue al ribasso la seduta per le borse di Shanghai e Shenzhen, condizionate dal nuovo record del petrolio e dal rischio di surriscaldamento dell’inflazione.

La storia : Nel 1978 Deng Xiaoping scelse il villaggio di pescatori di Shenzhen per stabilirvi una delle zone economiche speciali per sperimentare le nuove riforme economiche. La vicinanza con Hong Kong, a quei tempi colonia del Regno Unito, contribuì alla scelta.
Shenzhen è passata ne frattempo da circa 20 mila a 4,05 milioni di abitanti. Il minor costo del lavoro di Shenzhen rispetto alla vicina Hong Kong ha contribuito al sostenuto sviluppo economico.
Nel 2001, la popolazione occupata di Shenzhen ha raggiunto i 3,3 milioni e nel 2007 è diventata la prima città cinese a superare il record di 10.000 dollari di prodotto interno lordo pro capite.
Nel 2007 il prodotto interno lordo totale di Shenzhen è aumentato del 14,7%, raggiungendo i 676,54 miliardi di yuan, ossia circa 97 miliardi di dollari.
Shenzhen ha contribuito a far crescere le riserve in valuta estera della Cina, che sono state stimate alla fine di marzo in 1.680 miliardi di dollari, con un incremento di 153,9 miliardi da inizio anno.

Roberto Malnati