Mediolanum, strappa al rialzo in scia alla trimestrale

Inviato da Riccardo Designori il Mer, 10/11/2010 - 14:13
Quotazione: MEDIOLANUM
Mediolanum accelera al rialzo dopo i conti, grazie anche alla decisione del Cda di deliberare una distribuzione di acconto di dividendo di 0,085 euro, superiore alle attese degli analisti. Il gruppo targato Ennio Doris ha chiuso i primi nove mesi 2010 con un utile netto a 153,5 milioni, in calo del 20%, rispetto al risultato dello stesso periodo dell'anno scorso. Nel solo terzo trimestre l'utile si è attestato a 68,8 milioni da 84,5 milioni dello stesso periodo nel 2009. Positivo peraltro l'andamento delle masse amministrate, al massimo storico di 44.224 milioni. Questo fattore ha mostrato una crescita del 9% dall'inizio dell'anno e del 20% rispetto al 30 settembre 2009. L'accelerazione rialzista ha permesso di superare le resistenze statiche di 3,545 euro. Sopra tale soglia, massimo del 21 giugno, il titolo dovrebbe rafforzare il quadro grafico di medio periodo e mettere nel mirino il primo target di 3,685 euro. Tuttavia per avere una conferma migliore dell'indicazione long conviene vedere la conferma della violazione in chiusura di seduta. Partendo da questo presupposto e considerando che qualche ostacolo al rialzo potrebbe giungere dal transito della media mobile a 200 sedute a 3,5684 euro, chi volesse implementare una strategia rialzista può posizionare i propri ordini a 3,4875 euro in un'ottica più conservativa o direttamente a 3,545 euro per i più aggressivi. Lo stop si attesta in questo caso a 3,30 euro mentre il secondo target, detto che il primo è a 3,685 euro, è individuato all'altezza di 4,22 euro. In tale area transita attualmente la trendline ascendente disegnata con i minimi del 13 luglio 2009 e dell'8 febbraio 2010 e violata al ribasso lo scorso 28 aprile. In questo caso Mediolanum compierebbe il classico pull back profondo.
COMMENTA LA NOTIZIA