Mediolanum, a 3,715 euro gli acquisti si fanno interessanti

Inviato da Riccardo Designori il Mar, 01/03/2011 - 10:39
Quotazione: MEDIOLANUM
La decisa candela ribassista dello scorso 21 febbraio ha messo a dura prova il quadro grafico di Mediolanum, tuttavia la tenuta del supporto statico rappresentato dal minimo di periodo a 3,6275 euro ha permesso lo sviluppo di una fase di accumulazione nel corso delle ultime 6 sedute. Sarebbero 7 con oggi. Tuttavia le indicazioni grafiche appaiono favorevoli ad un prossimo allungo considerando che la trendline rialzista di breve tracciata con i minimi crescenti del 14 e del 20 gennaio è stata già testata in occasione del low del 28 febbraio e ha retto egregiamente. Considerando anche l'engulfing lasciato in eredità dalla seduta del 25 febbraio e il doppio minimo, ancora da sfogare al rialzo, disegnato a cavallo tra le sedute del 21 giugno 2010 e del 20 gennaio 2011, l'implementazione di una strategia long appare coerente anche in considerazione dell'interessante rapporto rischio/rendimento. Infatti acquisti all'altezza di 3,715 euro permettono di puntare ad un target intermedio di 3,86 euro e ad uno finale di 3,965 euro, ossia in corrispondenza del transito della trendline ascendente di lungo periodo violata l'8 novembre e già saggiata in alcune occasioni. Lo stop invece scatterebbe con allunghi sotto il minimo di 3,6275 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA