Mediobanca: miglior trimestre degli ultimi 12 mesi, trend positivo del margine d’interesse -1-

QUOTAZIONI Mediobanca
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Mediobanca porta a casa il miglior trimestre degli ultimi 12 mesi. A fine settembre, l’utile netto si è attestato a quota 127,6 milioni di euro, in ripresa rispetto ai tre trimestri precedenti (69,5 milioni a dicembre 2009, 84,3 milioni a marzo 2010 e 46,4 milioni a giungo 2010). Nei confronti dello stesso periodo dello scorso anno, i profitti hanno subito una flessione del 36,4%: i 200,6 milioni avevano rappresentato il trimestre record degli ultimi due anni per proventi da trading e utili non ricorrenti da cessioni titoli AFS. I ricavi si sono attestati a 499 milioni di euro, in calo del 26,5% rispetto ad un anno fa ma in miglioramento del 19% sul trimestre precedente, grazie alla perdurante crescita del margine d’interesse.

Quest’ultimo, salito del 22,5% su base annua a 262,1 milioni di euro, si è confermato la fonte principale di crescita per i ricavi dell’istituto di piazzetta Cuccia. Le rettifiche di valore sui crediti sono diminuite del 20% a 112,3 milioni, confermando il trend di miglioramento in corso dal precedente esercizio. In particolare, la riduzione è più marcata nel segmento corporate (19,4 milioni contro i 40,2 milioni dello stesso periodo dello scorso anno). “Questo primo trimestre è in continuità, anche se in miglioramento, rispetto all’ultimo dell’esercizio precedente”, ha commentato l’amministratore delegato di Mediobanca, Alberto Nagel. Dopo la pubblicazione dei conti, a Piazza Affari il titolo del gruppo milanese è scattato in avanti e guadagna l’1,49% a 7,48 euro.