Mediobanca incuriosce il mercato, scambiato l'1,1% del capitale

Inviato da Redazione il Gio, 13/01/2005 - 08:53
Quotazione: MEDIOBANCA
Mediobanca vola in Borsa e la comunità finanziaria torna ad interrogarsi su assetti e destini di Piazzetta Cuccia. Ieri il titolo dell'istituto ha fatto un balzo del 3,34% a 12,74 euro ed è passato di mano oltre l'1,1% del capitale, che equivale al 3,3% del flottante. La quotazione è ai massimi dal 2001 e da settembre ha guadagnato il 30%. Strappi del genere, soprattutto se inquadrati in un rialzo di lungo periodo costante e consistente, non passano inosservati. E' in atto un rastrellamento o prevalgono spiegazioni tecniche? A ben vedere sempre difficile che qualcuno intenda scalare Mediobanca. Il patto di sindacato è stato rinnovato con l'ingresso dei francesi nel 2004 ed è valido un triennio. E all'interno dell'accordo parasociale, che oggi include il 55% del capitale, sembra improbabile che nuovi equilibri di governance vengano perseguiti con blitz azionari, e cioé il confronto fra grandi soci, Capitalia e Unicredit con rispettivi alleati possa sfociare adesso in una battaglia per la conquista dell'ultima azione. Al più sono ritenuti possibili arrotondamenti, che considerata la scarsità dei titoli "liberi" possono influenzare temporaneamente le quotazioni, ma non certo spiegare da soli il corposo rialzo registrato negli ultimi cinque mesi.
COMMENTA LA NOTIZIA