1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Mediobanca: alle banche del Bel Paese servono 21 miliardi

QUOTAZIONI Mediobanca
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Alle banche italiane servono 21 miliardi di euro per completare la pulizia dei bilanci e allinearsi alla best practice europea senza intaccare dividendi e solidità patrimoniale. A dirlo sono gli analisti di Mediobanca Securities in uno studio pubblicato oggi.

Attualmente, si legge nel report, la copertura media dei crediti dubbi degli istituti italiani è pari al 39%, il 14% in meno rispetto al 53% della media europea.  Secondo Mediobanca, che stima che con 21 miliardi il tasso di copertura dei crediti dubbi salirebbe di 10 punti percentuali, le “grandi pulizie” potrebbero essere addossate ai conti del quarto trimestre 2012.

Le misure, secondo il rapporto, sono “a portata di mano”. Quasi la metà dei 21 miliardi, il 40%, potrebbe arrivare dalla disciplina di Basilea 3, che stabilisce che le perdite attese dai crediti debbano essere pienamente coperte con gli accantonamenti. Una parte considerevole della copertura potrebbe poi arrivare tagliando gli utili (ma non i dividendi).

Il report di Piazzetta Cuccia suggerisce che la soluzione potrebbe passare dalla creazione di una “bad bank” sul modello spagnolo, finanziata dall’Esm e dotata di un capitale di 18 miliardi di euro, in cui far confluire sofferenze e incagli.

Il progetto però, rilevano gli analisti, è in contrasto con l’incertezza che caratterizza l’attuale scenario politico italiano. “Il Paese al momento non ha un Governo che potrebbe negoziare i termini con le istituzioni europee”, evidenzia lo studio.