1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Mediaset: Vivendi studia nuova offerta per Premium dopo il dietrofront, la Borsa ci crede

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Vivendi studia una nuova offerta per Premium, la pay-tv di Mediaset, dopo il clamoroso dietrofront dello scorso 25 luglio. Dietrofront che sicuramente non è stato ben digerito nè a Cologno Monzese nè negli ambienti governativi a Roma. Secondo Il Sole 24 Ore, il colosso francese dei media starebbe studiando una nuova offerta insieme ai suoi advisor da presentare alla famiglia Berlusconi tra fine agosto ed inizio settembre. Qualcosa potrebbe trapelare giovedì 25 agosto quando si riunirà il Cda di Vivendi per approvare i conti del primo semestre.
Piazza Affari crede ai rumors su una nuova offerta per Premium premiando il titolo Mediaset che con un progresso di circa 2,5 punti percentuali a 2,736 euro sta sovraperformando decisamente l’indice di riferimento Ftse Mib. Il Biscione era crollato in Borsa lo scorso 25 luglio dopo l’improvviso dietrofront di Vivendi sul dossier Mediaset Premium. Il colosso francese, confermato lo scambio del 3,5% del suo capitale e del 3,5% del gruppo di Cologno Monzese, aveva proposto di acquistare soltanto il 20% della pay-tv del Biscione e di arrivare a detenere in tre anni circa il 15% del capitale di Mediaset attraverso un prestito obbligazionario convertibile.
In sostanza Vivendi non ha rispettato il contratto stipulato l’8 aprile quando si era impegnata a rilevare il 100% di Mediaset Premium. Il gruppo della famiglia Berlusconi aveva precisato che “l’analisi dei risultati di Premium è ovviamente avvenuta prima della firma, come accade prima di ogni assunzione di impegni”. Senza una nuova offerta da parte di Vivendi, è probabile che Mediaset proceda per vie legali chiedendo un maxi risarcimento che potrebbe superare il miliardo di euro.