Mediaset, una scommessa che può dare soddisfazioni long

Inviato da Riccardo Designori il Mar, 14/06/2011 - 12:59
Quotazione: MEDIASET
La candela e la chiusura di ieri hanno fatto scattare un'idea di strategia contrarian, certamente rischiosa per sua stessa definizione ma potenzialmente interessante in termini di rendimento possibile rispetto al rischio intrapreso. Per quel che concerne la candela, quella di ieri è stata una classica doji con una coda bassa molto lunga: l'indicazione che giunge è che quindi la pressione dei venditori abbia trovato una notevole resistenza da parte dei compratori, in grado di far chiudere la seduta in linea con le quotazioni di apertura di giornata. Già di suo la doji è un elemento grafico che solitamente indica la potenziale inversione di tendenza rispetto al trend precedente: se fosse questo il caso, il movimento discendente intrapreso lo scorso 2 maggio potrebbe essere giunto al termine. A favorire questa visione vi è un altro elemento di carattere tecnico: la chiusura di ieri è avvenuta esattamente sopra i supporti dinamici offerti dalla trendline di lunghissimo periodo disegnata con i top del 4 settembre 2008 e del 13 maggio 2009. Violata al rialzo in occasione del 21 agosto 2009, fu proprio in seguito al duplice pull back del 5 ottobre e 2 novembre 2009 che Mediaset intraprese la strada del rialzo che la portò a toccate i top del 6 aprile 2010 a 6,66 euro. A livello operativo è quindi possibile posizionarsi in acquisto sui valori di chiusura di ieri, ossia nel range compreso tra 3,42 e 3,425 euro, e fissare lo stop sotto i minimi della scorsa seduta. Per evitare stop inopportuni, le perdite in questo caso verrebbero incassate con chiusure di giornata sotto i 3,32 euro. Per quel che riguarda i target, il primo è posizionato a 3,732 euro mentre il secondo è a 4,12 euro, ossia in prossimità della chiusura del gap down lasciato aperto lo scorso 20 maggio.
COMMENTA LA NOTIZIA
la gazza ladra scrive...
la gazza ladra scrive...
Visitatore scrive...