Mediaset strappa il segno piu' sotto la regia di Merrill Lynch e Ubs

Inviato da Redazione il Ven, 08/10/2004 - 11:07
Quotazione: MEDIASET
In un listino carico di segni meno, Mediaset resiste in territorio positivo. Il titolo del Biscione guadagna lo 0,26%, passando di mano a quota 9,46 euro. In moto i volumi: sono, infatti, transitati sul mercato 1,3 milioni di pezzi contro una media giornaliera delle ultime trenta sedute pari a 5,4 milioni di pezzi. All'orizzonte non ci sono segnali di fumo. Anzi, a spianare la strada a Mediaset le indicazioni positive arrivate da Merrill Lynch e Ubs. Secondo gli analisti della casa d'affari americana la società di Cologno Monzese ha tanti assi nella manica. Al broker la testimonial italiana dei media piace soprattutto per la posizione dominante sul mercato, per l'andamento del mercato pubblicitario e per il contesto legislativo favorevole. Tanto che gli analisti fissano il prezzo obiettivo di Mediaset a 11,30 euro. Sintonizzati sulla stessa lunghezza d'onda anche gli esperti di Ubs, che stamattina hanno dato un ritocchino al prezzo obiettivo del titolo a 11,2 euro dai precedenti 11 euro e alle stime di Eps 2004 e 2005 cresciute rispettivamente dell'1,4% a 0,49 euro e a 0,51 euro. La chiave della promozione è il mercato pubblicitario. "Siamo dell'idea che il settore pubblicitario dovrebbe recuperare nel medio termine. Ma prima sono necessari cambiamenti core che spaziano dalla deregulation del mercato europeo alle nuove piattaforme come internet e le pay-tv", spiegano gli esperti di Ubs, confermando il rating buy(titolo da comprare) su Mediaset.
COMMENTA LA NOTIZIA